statistiche web gratis
-Irrigazione giardino con Home Assistant e Tasmota (ESP8285 + modulo 4 Relè + MQTT) V2

Irrigazione giardino con Home Assistant e Tasmota (ESP8285 + modulo 4 Relè + MQTT) V2

Aggiornamento V2:
Facendo riferimento all’articolo Irrigazione giardino con Home Assistant per l’hardware, ho semplificato le automazioni ed inserito due possibilità (automazioni) di partenza, la prima con il doppio orario (che diventa uno solo quando li impostiamo con lo stesso valore, la seconda prende come riferimento il sorgere del sole e anticipando di 30 minuti.

NOTE: io irrigo il prato la mattina poco prima che sorge il sole in quanto se si annaffia la sera poi l’acqua durante la notte va in profondità, invece cosi rimane per più tempo in superficie.

Ho inserito i pakages in home assistant, quindi si può configurate tutto il necessario nello stesso file .yaml

 

Di seuguito un esempio del nuovo pannello:

About the Author:

15 Comments

  1. rikkardopp 2 Aprile 2021 at 15:17

    Dio santo!
    Per te ormai provo qualcosa di simile all’amore!
    Se abiti in zona Torino ti devo un caffè!

  2. rikkardopp 2 Aprile 2021 at 15:21

    Ora, se io volessi aggiungere un’automazione legata alla pioggia, aggiungo una condizione nell’automazione “irrigazione” in cui andrò a dire “e se non ha piovuto nelle 24 ore precedenti”, giusto? 😜
    Nei prossimi giorni implemento tutto partendo dal tuo ottimo lavoro e ti faccio sapere.
    Sei un mito!
    Ciao

  3. rikkardopp 3 Aprile 2021 at 9:01

    Ciao Peppe, ieri sera ho lavorato un po’ e ho configurato tutto.
    Tendenzialmente è una figata atomica, però non riesco a fare funzionare l’automazione con l’orario programmato. Le zone mi partono in manuale e con l’automazione legata all’alba, ma con l’orario preimpostato no. Qualche consiglio?
    Considera che io ho spezzettato tutto mettendo script e automazioni negli appositi file script.yaml e automation.yaml, ma non credo che sia questo il punto (né mi dà errori di sintassi).
    Ah, ho anche configurato il sensore date_time in config.
    Stasera vedo di capire meglio dove sto sbagliando e poi mi butterò su una automazione legata al meteo.
    Ciao e scusa lo spam di questi giorni! 😜

    • peppebytes 7 Aprile 2021 at 12:00

      Ho pensato anche io al meteo però non lo trovo molto affidabile, meglio un sensore di pioggia, ma il top sarebbero i sensori di umidità messi in punti strategici.

  4. rikkardopp 8 Aprile 2021 at 18:07

    Ciao Peppe!
    Allora, la buona notizia è che ho trovato perché non mi funzionava l’orario ed ora va tutto ( e sì, era legato al sensore date_time)
    Per quanto riguarda il meteo, non mi sono ancora mosso perché ho avuto i tuoi stessi dubbi. La mia idea iniziale era di usare non il meteo (poco affidabile) ma prendere un sensore weather e vedere se mi avesse dato “rainy” nelle 24 ore precedenti.
    Però, siccome non conosco la logica che c’è dietro i servizi meteo (aggiornano i dati in base alle situazioni reali?) sto cambiando idea e mi trovo avanti due strade.
    Tempo fa mi ero costruito un sensore pioggia seguendo questa bella guida dei ragazzi di indomus:
    https://indomus.it/progetti/realizzare-un-sensore-di-pioggia-domotico-modificandone-uno-di-allagamento/
    Potrei integrare quello (consigli? Anche qui conviene vedere che nelle 24 ore precedenti non mi abbia dato “umido”?) oppure potrei integrare un sensore miflora che ho sperimentato nel prato l’anno scorso. In questo ultimo caso però non saprei che pesci prendere: come valuto l’umidità per capire se ha piovuto?
    Di sicuro avrei un picco al mattino (quando irriga), secondo te si potrebbe riuscire a creare un’automazione considerando eventuali extra-picchi (il che significa che ha piovuto durante la giornata)?

    • peppebytes 9 Aprile 2021 at 9:33

      Bene, felice tu abbia risolto, Home Assistant è cosi, ci devi sbattere la testa.
      Premetto che non ho dei sensori di umidità per il terreno, ma nel caso, io userei il valore letto nel momento che io ritenga che vada irrigato, senza pensare a piogge passate, mi spiego meglio:
      Guardo il giardino, ritengo che vada innaffiato, mi leggo il valore dei sensori e lo prenderei come riferimento per l’automazione.

      In questo modo se ha piovuto, i sensori segnerebbero sicuramente un valore più alto, quindi l’automazione non entrerebbe in gioco

  5. rikkardopp 9 Aprile 2021 at 20:13

    Grande, ha senso! Oltretutto sembra anche una condizione “facile”: andrei ad aggiungere un AND in cui, se il valore dell’umidità > , allora parte l’irrigazione.
    E invece, se volessi utilizzare il sensore di pioggia? Io stavo pensando a una condizione che tenga conto della pioggia nelle 24 precedenti. Esiste un modo per considerare lo storico di un sensore?

    • peppebytes 12 Aprile 2021 at 8:44

      Certo, io uso una cosa simile per il timer delle luci tenendo conto lo stato dei sensori di movimento in off per 10 minuti:

      Credo che la stessa cosa la puoi fare con il sensore di pioggia e lo setti a to: 0 e poi for: hours: 24

  6. rikkardopp 13 Aprile 2021 at 22:56

    Magnifico!
    io nel weekend mi sono messo a studiare ed ho provato a risolverlo a modo mio, dimmi se ti piace o se ha qualche controindicazione.
    Allora, ho creato questo sensore:
    – platform: history_stats
    name: Storico sensore pioggia
    entity_id: binary_sensor.rain
    state: “on”
    type: time
    end: ‘{{ now() }}’
    duration: 24:00

    La mia idea è avere un sensore che mi dica quante ore ha piovuto nelle ultime 24 ore a partire da adesso.(secondo te con quella sintassi funziona?)

    Ho aggiunto poi la seguente condizione (a quelle tue “storiche”) affinché mi parta l’irrigazione:
    – condition: numeric_state
    entity_id: sensor.storico_sensore_pioggia
    below: ‘1’

    Ossia, il sensore deve darmi un valore inferiore a 1 (insomma, se ha piovuto meno di un’ora l’irrigazione deve partire).
    Che ne pensi?

  7. peppebytes 14 Aprile 2021 at 11:15

    mi piace quello che vuoi fare, giustamente se ha piovuto per 5 minuti è come se non avesse piovuto, quindi si deve aver piovuto almeno per un ora in totale nelle ultime 24h
    il formato non saprei se è corretto, come al solito va provato, utilizza il developer tools per cambiare a mano il sensore di pioggia cosi vedi se ti cambia il tuo sensore

    • rikkardopp 14 Aprile 2021 at 15:17

      Sì, anche perché il sensore di pioggia (il mio è autocostruito, ma è lo stesso per quelli blasonati) è stupido! Mi dà pioggia quando qualcosa chiude il circuito, e quindi a volte mi va in on anche quando c’è nebbia. Ecco perché ho messo almeno un’ora. Il problema non dovrebbe sussistere in estate, quando è più importante che mi funzioni l’automazione.
      Grazie dei consigli! Sto facendo un po’ di prove sul developer tool e sembra funzionare. Non riesco a mandarti foto della mia plancia altrimenti ti farei vedere.

      • rikkardopp 17 Aprile 2021 at 23:26

        Piccolo update (può sempre servire se qualcuno capita a leggerci).
        La sintassi del sensore che mi ero costruito era sbagliata, quella giusta è questa:
        – platform: history_stats
        name: Storico sensore pioggia
        entity_id: binary_sensor.rain
        state: “on”
        type: time
        end: ‘{{ now() }}’
        duration:
        hours: 24

        Funziona tutto perfettamente (testato sul campo in questi giorni con la pioggia).

  8. tony 18 Aprile 2021 at 10:35

    Scusa la domanda stupida. Dove va messo? sto provando ad inserire una condizione in base al vento:

    condition:
    – condition: numeric_state
    entity_id: sensor.anometro_wind_strength
    below: ‘5’

    ma non riesco a farlo funzionare

    • rikkardopp 18 Aprile 2021 at 19:03

      Devi inserirla in coda a tutte le altre condizioni, in pratica è un AND rispetto a tutte le altre condizioni impostare da Peppe (che sono AND e OR annidati).
      Se vuoi un consiglio, su HA vai su impostazioni, poi automazioni, trova l’automazione che interessa e clicca sulla matita per andarla a modificare. In questo modo non hai bisogno di modificare l’automazione direttamente sul file yaml, ma puoi aggiungere la condizione in modo guidato (io lo trovo molto comodo, visto che programmando mi perdo sempre le indentazioni perché sono negato).

Leave A Comment